Cordignano, i genitori di Pinidello regalano alla scuola primaria i nuovi arredi eco-compatibili della biblioteca

I genitori sono tornati a scuola per rendere più bello l’ambiente in cui i propri figli trascorrono molte ore della giornata. Alla primaria di Pinidello, che fa capo all’Istituto Comprensivo di Cordignano, papà e mamme hanno pensato di regalare i mobili per rendere tutta nuova la biblioteca.

«Quando le insegnanti ci hanno detto che c’era bisogno di una nuova libreria – ha raccontato durante l'inaugurazione una rappresentate di classe – abbiamo pensato che non volevamo dei mobili normali, ma qualcosa di speciale. Così abbiamo optato per acquistare degli arredi in cartone, totalmente naturali, ecocompatibili che non contengono vernici o colle e che si montano ad incastro».

A fornire il tutto è stata la ditta Nardi Mobili in cartone di Pieve di Soligo mentre Savno e Banca Prealpi hanno elargito, rispettivamente, un contributo che è servito per l’acquisto, andando a sommarsi ai soldi presenti in cassa grazie all’autofinanziamento dei genitori stessi. Una delegazione di questi ultimi si è molto divertita nell'indossare i panni del falegname durante il montaggio e l'allestimento della stanza.

A fare gli onori di casa, a nome del dirigente scolastico Lara Mondanese, è stata l’insegnante coordinatrice di plesso Barbara Pegolo. «Grazie ai genitori – ha sottolineato – che ci hanno aiutato a creare un bel ambiente di apprendimento per i nostri ragazzi. Questo è segno di una grande collaborazione».

pinidello biblioteca1

A nome del sindaco è intervenuto l’assessore alla pubblica istruzione Carlo Baggio. «Per l’Amministrazione comunale - ha espresso – è sempre un onore inaugurare nuovi locali, ma quando sono spazi che servono per l’istruzione è un piacere ancora più grande. Grazie ai genitori che hanno raccolto i fondi, e grazie alle maestre, in particolare alla coordinatrice Barbara Pegolo». «Come Savno – ha fatto eco l’assessore Roberto Campagna in qualità di rappresentante dell’azienda che gestisce il servizio integrato dei rifiuti solidi urbani - è un dovere essere presenti nel territorio per aiutare progetti ed iniziative che hanno una ricaduta positiva sui ragazzi».

La cerimonia di inaugurazione, tenutasi venerdì 7 giugno, è stata introdotta dalle musiche suonate con il flauto dai ragazzi di classe quinta ai quali è stata consegnata una medaglia, per il ruolo che hanno avuto come bibliotecari di plesso durante l’intero anno scolastico. Naturalmente la medaglia era di cartone.

Gli alunni di tutta la scuola hanno infine allietato i presenti cantando insieme una canzone. Ai bambini che hanno terminato il quarto anno alle elementari è stato consegnato il registro dei libri per proseguire, a partire da settembre, il lavoro di gestione della nuova biblioteca.

(Fonte: Loris Robassa © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it © Riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

// Storie di Sport