Conegliano, i ragazzi del liceo “Marconi” protagonisti all’Alzheimer Fest di Treviso con un cortometraggio

Venerdì 13 e il sabato 14 settembre la città di Treviso ospiterà la terza edizione della “Festa nazionale dell’Alzheimer” negli spazi di parco Sant’Artemio, in piazza dei Signori e in piazza San Parisio.

Un appuntamento importante che ha lo scopo di vincere la disinformazione e l’isolamento delle persone che vivono questa malattia che, in Italia, coinvolge almeno 600 mila famiglie.

Anche l’indirizzo di scienze umane del liceo “Marconi” di Conegliano Veneto, con la classe quinta I, sarà protagonista grazie ad un cortometraggio realizzato direttamente dagli studenti con la loro professoressa Lucia Tortora.

“Proporremo un cortometraggio - ha spiegato la professoressa Tortora - su alcune caratteristiche di questa malattia con un taglio particolare sugli aspetti psico-sociali che riguardano le materie che insegno. I ragazzi hanno anche avuto un incontro con un geriatra per avere più informazioni sull’Alzheimer”.

Focalizzeremo l’attenzione sugli aspetti positivi della malattia - ha proseguito la professoressa del liceo “Marconi” di Conegliano - Durante gli incontri abbiamo rafforzato in noi la consapevolezza di quanto sia importante godersi le piccole cose della vita perché il contatto con i malati di Alzheimer ha anche degli aspetti positivi”.

“La nostra scuola - ha concluso la professoressa Tortora - è molto attenta alle iniziative della comunità e ha una ricca offerta formativa volta a creare un ponte con la realtà sociale in cui opera. I miei alunni si sono impegnati molto in questo progetto che ritengo fondamentale per sensibilizzarli rispetto ad una problematica che andrebbe conosciuta sempre di più”.

Sabato 14 settembre, a Sant’Artemio, alle ore 10.30 sarà presentato il cortometraggio del liceo “Marconi”.

L’Alzheimer Fest è organizzato da Comune e Israa di Treviso, con il patrocinio della Regione Veneto e della Provincia di Treviso, e ha come partner scientifico l’associazione italiana di psicogeriatria e vedrà la partecipazione del fondatore degli Alzheimer Cafè, lo psicogeriatra olandese Bere Miesen.

(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: per gentile concessione della professoressa Lucia Tortora)
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.