Conegliano, la biblioteca all'ex caserma Marras: la giunta Chies approva il progetto di fattibilità tecnica economica

Un passo in avanti per il recupero dell'ex caserma Marras (nella foto), che da immobile storico degradato l'amministrazione comunale vuole trasformare in nuova sede della biblioteca civica e polo culturale. Nella riunione della scorsa settimana, la giunta Chies ha approvato solo in linea tecnica (senza quindi riflessi sul bilancio comunale) il progetto di fattibilità tecnico-economica per il recupero dell'ex Marras, adiacente alla chiesa dei Santi Martino e Rosa, redatto dall'architetto Susanna Maset e dall'ingegner Fiorenzo Carniel.

L'importo complessivo è rilevante: 6 milioni e 700 mila euro, e proprio per questo prevede la possibilità di dividere i lavori di riqualificazione in cinque stralci, il primo dei quali destinato a mettere in sicurezza con una spesa di un milione e 50 mila euro l'ala est, particolarmente degradata soprattutto nel tetto, realizzando opere strutturali di adeguamento della risposta sismica, risanando la copertura con contenimento energetico, restaurando le facciate esterne, tamponando temporaneamente le aperture e predisponendo gli impianti. Trattandosi di un immobile storico (fu convento dei padri domenicani) è in corso la richiesta di parere alla Sovrintendenza di Venezia, sia sul progetto generale di recupero proposto sia sulla possibilità di eseguire interventi per stralci.

"Il primo di questi – precisano il sindaco Fabio Chies e gli assessori – verrà proposto in variazione di bilancio e inserito nel programma triennale dei lavori pubblici per il 2019, variandolo". Il secondo stralcio interesserà il corpo centrale con una spesa di 1,87 milioni di euro, il terzo corpo centrale e porzione dell'area est (2 milioni e 70mila), il quarto un'altra porzione dell'ala est per 830mila euro e il quinto le pavimentazioni esterne e l'ampliamento per 880mila euro.

(Fonte: redazione Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

// Storie di Sport