Politiche sul welfare a Conegliano, l'interpellanza di Isabella Gianelloni: "Troppe iniziative in campo medico"

"Molte cose organizzate in ambito medico": questo il commento espresso dal consigliere del Partito democratico Isabella Gianelloni (in piedi nella foto) di fronte alla risposta fornita dall'assessore Sonia Colombari alla sua interpellanza dove, in sostanza, veniva richiesto quali fossero stati i progetti ideati nel corso di due anni in termini di politiche del welfare, politiche per l'inclusione e la coesione sociale, rapporti con le istituzioni sociosanitarie, politiche per la famiglia, politiche per la terza età, rapporti con enti del terzo settore e associazioni di volontariato (qui per leggere l'articolo).

"C'è tanta necessità di lavoro sul campo", aveva espresso in precedenza Gianelloni, per poi aggiungere successivamente: "Dovremmo aver discusso delibere che portassero innovazione e cambiamenti negli approcci. Cos'è stato fatto in due anni?".

In occasione del consiglio comunale svoltosi a Conegliano nella serata di ieri, lunedì 24 giugno, l'assessore Colombari ha elencato le varie iniziative svolte in questi due anni di amministrazione Chies, tra cui il progetto di cardioprotezione, convegni sul tema della salute, l'iniziativa del recapito di farmaci a domicilio, le iniziative di sensibilizzazione sull'Alzheimer collegate al Dementia friendly community.

"Non sento una progettualità in termini di coesione sociale con una ricaduta sul territorio - ha commentato Isabella Gianelloni - e si potrebbe sfruttare un po' meglio le professionalità nel Comune, per sentire qualcosa di diverso in questo senso".

"Quando lei fa riferimento anche all'inclusione, a me viene in mente la disabilità e l'inclusione degli anziani - ha ribattuto Colombari - oltre a politiche inclusive per la famiglia, per cui esiste un calendario molto fitto di iniziative".

(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport