Conegliano, in programma il corso "chirurgia laparoscopica 3D e di nuove tecnologie" per i chirurghi di tutta Italia

Il 20 e 21 giugno è in programma all’Ospedale di Conegliano un corso residenziale di “chirurgia laparoscopica 3D e di nuove tecnologie” organizzato dalla U.o.c. di Chirurgia Generale.

Il corso, rivolto a chirurghi provenienti dalle varie regioni d’Italia, verterà sull’utilizzo, routinario a Conegliano, della laparoscopia 3D per interventi su colon-retto ed esofago-stomaco e sull’impiego delle moderne tecnologie nel campo delle energie e delle suture.

Vi sarà una trasmissione in diretta 3D dalle sale operatorie di interventi di chirurgia laparoscopica per neoplasie colo-rettali e gastriche e per reflusso gastro-esofageo, con la possibilità di una discussione interattiva tra chirurghi operatori e partecipanti al corso.

Inoltre verranno analizzati i nuovi protocolli di riabilitazione pre-e postoperatoria con le modalità Eras (Enhanced Recovery After Surgery). Si tratta di una preparazione che consente di portare all’intervento il paziente nelle migliori condizioni senza digiuno o preparazioni intestinali e con una rapida ripresa postoperatoria che consente al paziente, già qualche ora dopo l’intervento, di alimentarsi e camminare.

L’U.o.c. di chirurgia di Conegliano risulta promotore e capofila nella recente estensione della Consensus Conference e delle linee guida nazionali Eras e ha assunto un ruolo di riferimento nazionale in tale metodica.

(Fonte: Ulss 2 Marca Trevigiana).
(Foto: Pixabay).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport