Conegliano, festeggiati sabato scorso i 500 anni di Palazzo Sarcinelli, oltre duecento persone alla cerimonia

Ha spento 500 candeline Palazzo Sarcinelli a Conegliano, l'edificio rinascimentale di via XX Settembre nel cuore di Conegliano, sede di mostre d'arte ed eventi culturali: una cerimonia, accompagnata dalle note musicali della Filarmonica, svoltasi nel tardo pomeriggio di sabato 11 maggio.

Un appuntamento che ha visto l'affluenza di oltre 200 persone, riunitesi a festeggiare nell'androne del palazzo un traguardo per uno dei più preziosi simboli storici del territorio locale. Un soffio sulle candeline è avvenuto alla presenza del sindaco di Conegliano Fabio Chies, degli assessori Floriano Zambon e Gaia Maschio, del neopresidente di Ascom Treviso Federico Capraro, oltre ad altri membri della giunta e a rappresentanti dell'associazionismo coneglianese.

"Abbiamo riscontrato che è vincente la scelta di abbinare musica e arte, creando degli eventi con un loro format e comunicazione. - ha spiegato l'assessore alla Cultura Gaia Maschio - Questo format piace ai coneglianesi, che ritornano anche più volte a palazzo, e ai visitatori delle mostre provenienti da fuori, i quali trovano in città un'accoglienza festosa e raffinata. Dal riscontro che abbiamo all'ufficio Turismo, sembra piacere molto anche la nuova guida in tre lingue, realizzata sul palazzo. Ciò dimostra come ci siano l'interesse e la necessità di far trovare ai turisti prodotti sulla città sempre aggiornati e di facile lettura."

Un appuntamento che ha previsto anche un momento di dialogo e riflessione tra giornalisti e rappresentanti di associazioni locali, prima del tanto atteso taglio della torta, un momento seguito dall'esibizione da parte della Filarmonica Coneglianese.

E proprio la musica sarà la protagonista del prossimo weekend della rassegna Sarcinelli in musica, nell'androne del palazzo, con Luciano Buosi Trio Jazz, dell'associazione Blue Note Music: gli spettatori avranno la possibilità di visitare gratuitamente l'esposizione dedicata alle tele dalla famiglia Ciardi, noti artisti del periodo a cavallo tra Ottocento e Novecento. Un'iniziativa frutto della collaborazione tra Civita Tre Venezie e il Comune di Conegliano.

(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: Comune di Conegliano).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport