Conegliano, figurava come nullatenente: evasi da un 40enne oltre 700 mila euro, l'indagine della Guardia di Finanza

Apparentemente un nullatenente, ma per la Procura di Treviso J.C.N., 40enne titolare di uno studio di consulenze legali e per l'internazionalizzazione dell'impresa a Conegliano, la Change International Law, non sarebbe un povero quanto piuttosto un evasore fiscale che, secondo una indagine condotta dalla Guardia di Finanza, nel solo periodo tra il 2010 e nel 2011 avrebbe sottratto all'erario oltre 700 mila euro tra evasione Irpef e Iva attraverso una ramificazione di società di comodo con sede nello stato americano del Delaware, in Svizzera e a Cipro.

A svelare il trucco alcuni controlli nei suoi conti correnti personali e in quelli della ditta individuale con sede a Conegliano, che rivelano bonifici provenienti da una società di Cipro a cui non corrispondono però fatture. Soldi che poi sarebbero finiti in alcune banche svizzere.

Dall'inchiesta traspare inoltre che l'uomo, che dichiara di avere la residenza in Svizzera, in realtà vive e ha sempre vissuto a Conegliano. Ora il 40enne è finito alla sbarra con l'accusa di omesse dichiarazioni e occultamento di documenti contabili. Gli investigatori ritengono che, nel complesso, l'evasione ammonti ad una cifra che potrebbe superare il milione di euro.

(Fonte: redazione Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport