Venerdì scorso a Conegliano la commemorazione per Silvia Vibbani, maestra scomparsa a soli 55 anni

Hanno voluto ricordarla così, tra letture e musica, Silvia Vibbani, maestra 55enne di Conegliano, morta lo scorso luglio a causa di un male incurabile (qui l'articolo), che l'ha strappata all'amore della sua famiglia e degli amici in soli due mesi.

Una commemorazione organizzata lo scorso venerdì 12 aprile alla scuola primaria di Campolongo, alla presenza dei bimbi e di tutto l'ambiente scolastico che l'apprezzava molto. Silvia Vibbani si era sempre dedicata in modo speciale alle letture per i più piccoli, tanto che le offerte del suo funerale erano state devolute alla biblioteca della scuola di Campolongo.

Ma la maestra coneglianese amava molto anche la musica, tanto che aveva fatto parte per sette anni del coro Diverse voci di Susegana. Una predisposizione al dono e all'aiuto degli altri, quella di Silvia Vibbani, evidente anche dalla volontà di donare le cornee dopo la sua morte.

E proprio per ricordare le sue passioni e la vicinanza al mondo dei più piccoli, la mattinata di venerdì scorso si è colorata delle letture animate e musicate dal gruppo di flauti e lettori della classe seconda F dell'indirizzo musicale della scuola media "Federico Grava", assieme all'associazione Giocogenitori, diretta e accompagnata alla chitarra dal regista Andrea Benedet.

Un appuntamento ricco di emozioni e animato dalla volontà di tenere vivo il ricordo di chi, come Silvia Vibbani, ha dato molto attraverso il proprio lavoro di insegnante.

(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: Scuola media "Federico Grava").
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport