Aggredisce un parente con una spranga metallica: residente nella zona di Conegliano accusato di tentato omicidio

Si trova attualmente in carcere a Udine l'uomo, M.B., poco più che cinquantenne e residente nella zona di Conegliano da diversi anni ma originario della Carnia, accusato del tentato omicidio ai danni di un parente, sembra il compagno della sorella.

I fatti risalgono alla notte tra martedì 9 e mercoledì 10 aprile quando l'uomo, armato di una spranga metallica, si è presentato a casa del parente, in un piccolo paesino ad una manciata di chilometri da Tolmezzo, in Friuli. Avrebbe iniziato prima a prendere di mira le auto parcheggiate lungo la via, per continuare poi con il danneggiamento anche delle inferiate e delle finestre dell'abitazione. Sarebbe poi entrato in casa del cognato acquisito, non esitando a colpirlo diverse volte, sembra anche al volto.

Prima dell'ultima aggressione, la vittima era però riuscita ad avvisare i Carabinieri e a chiedere aiuto ai soccorsi: solo l'arrivo delle pattuglie della Compagnia di Tolmezzo è riuscito a bloccare la furia dell'aggressore. Il ferito è stato trasferito all'ospedale di Tolmezzo, dove si trova ricoverato con diversi traumi: la prognosi ancora non è stata sciolta, ma non sarebbe in pericolo di vita.

Per l'aggressore, condotto nella notte in caserma a Tolmezzo, si sono invece aperte le porte del carcere di Udine. Ancora rimangono oscure le motivazioni che possono aver portato l'uomo ad un simile gesto ma l'accusa, pesantissima, è quella di tentato omicidio.

(Fonte: redazione Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport