Le colline di Conegliano attirano i caprioli albini: dopo Bianchina, individuato un secondo esemplare e il video diventa virale

Talmente rari che a Conegliano ormai ne hanno avvistati due: un altro capriolo albino è stato immortalato sempre nella zona di Collalbrigo, e non è Bianchina, ormai nota alle cronache e diventata la beniamina delle colline coneglianesi. E' stato avvistato tra la notte di martedì 12 e mercoledì 13 marzo tra i vigneti di Collalbrigo. Pelo bianco con una macchia scura sulla schiena, il secondo capriolo femmina è stato avvistato da Giuseppe Zoppè, appassionato di avvistamenti di animali il quale, grazie al suo sistema di "fototrappolaggio" ha immortalato l'animale sui colli di Collalbrigo.

A differenza di Bianchina "accettata e ben voluta dal branco", in questo caso si tratta di un esemplare di "capriolo bianco solitario" che si sposta e vive da solo. E' probabile che sia lo stesso che lo scorso anno è stato avvistato più volte sulle colline di Vittorio Veneto, sempre in solitaria. Potrebbe essersi spostato capitando tra quelle di Conegliano.

"In natura - scrive Zoppè sul proprio profilo Facebook - sono classificati animali disturbatori, perché vengono respinti e creano problemi al branco".

Nonostante ciò, è evidente come l'area di Collalbrigo sia stata eletta da questi animali quale habitat ideale per poter stare - in branco o in solitudine - e, si spera, poter vivere lontano dall'attenzione di qualche cacciatore.

Bianchina era stata avvistata negli scorsi mesi - a gennaio e a febbraio - fino all'ultima visita ai colli coneglianesi risalente a domenica 10 marzo e il nome le era stato dato in segno di familiarità con riferimento al pelo bianco, una vera rarità per la specie. Questo nuovo animale femmina verrà ribattezzato allo stesso modo con qualche nome? Sarà la rete a decidere.

(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: Facebook Fototrappolaggio).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2smodern

// Storie di Sport