Zumba contro la Sla, da Conegliano agli Stati Uniti un flashmob per la campagna internazionale della ricerca

La giornata di ieri, domenica 3 marzo, ha riservato una sorpresa inattesa a Conegliano: nell'area delle piscine di Conegliano verso l'ora di pranzo, nell'ambito della corsa non competitiva La Rosa di Conegliano a favore dell'associazione La Nostra Famiglia, si è svolto un flashmob di zumba a favore della ricerca contro la sclerosi multipla. La promotrice è stata Jessica Ghedin, istruttrice di zumba, che ha deciso di aderire alla campagna internazionale a favore della ricerca contro la sla promossa dall'organizzazione americana Angie's Quest: un'iniziativa a cui stanno aderendo tutti i maestri di zumba del mondo.

Da Conegliano agli Stati Uniti, quindi, si è creata una rete di solidarietà con una raccolta fondi destinata a proseguire sui social, a cui la giornata di ieri ha dato solo il calcio d'inizio. "Tutti gli istruttori di zumba hanno realizzato una coreografia creata per questa campagna - ha spiegato Jessica Ghedin - e personalmente ho deciso di aderire per poter fare della beneficenza a livello internazionale, dando un contributo più in grande". 

"La mia coreografia di ieri, quindi, ha avuto un significato sociale e nessuno sapeva che avremmo fatta questa cosa: abbiamo voluto fare una sorpresa. - ha sottolineato l'istruttrice - Ora ogni foto e post pubblicato con l'hashtag #wedance4asl consentirà la donazione di un dollaro ad Angie's Quest. Mi sembrava una bella cosa". Risulta evidente come basti davvero poco per fare della beneficenza con semplici gesti di solidarietà, riunendo tra loro tantissime comunità e abbattendo ogni distanza.

(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® Riproduzione riservata)
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport