Conegliano, siringhe in Calle Madonna della Neve. Il sindaco Chies: "Organizzeremo un presidio"

Risale a più di una settimana fa il ritrovamento di siringhe in calle Madonna della Neve a Conegliano (nella foto) e purtroppo non si tratta della prima volta: si pensi ad esempio al caso del 2017, quando ne era stata rinvenuta una di fronte alla Torre Castagnera, nell'area del Brolo di San Francesco.

"Non abbiamo ricevuto nessuna segnalazione in quel caso - ha spiegato il comandante della Polizia locale Claudio Mallamace - tuttavia possiamo dire che non si tratta di episodi che avvengono quotidianamente".

"Rispetto ad anni fa - ha proseguito il comandante - il fenomeno si è molto ridotto in quanto si sono diffuse altre tipologie di droghe: si pensi, ad esempio, che con l'avvento della sigaretta elettronica sono stati prodotti dei liquidi contenenti degli oppiacei".

"Nel caso del ritrovamento di una siringa - ha aggiunto Mallamace - il cittadino può allertare il comando della Polizia locale, che di conseguenza si occuperà di contattare Savno per la sua rimozione. Oppure, munendosi di un sacchettino o di un tovagliolo di carta la può rimuovere e gettare nel cestino".

Un'area, quella di calle Madonna della Neve, che nonostante il suo valore artistico-paesaggistico non riesce a tenere lontani i vandali, come nel caso della scorsa estate dove la zona presentava rifiuti e mura imbrattate.

E il sindaco Fabio Chies non sembra fare finta di nulla di fronte a questo episodio: "Non è accettabile una cosa del genere - ha spiegato - e su questo episodio si potrebbe dire tutto il peggio possibile. Con il commissariato e le Forze dell'Ordine organizzeremo un presidio per controllare la zona, perché cose di questo tipo non sono tollerabili".

(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: Facebook).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport