Conegliano, nuova viabilità in vista: con l'apertura di via Vespucci chiuderà viale Carducci

Il prossimo 6 marzo inizieranno i lavori di completamento di via Amerigo Vespucci, nuova arteria della circolazione, che richiederà la realizzazione di una rotatoria in via Verdi, strada adiacente alla stazione ferroviaria. Un cantiere dai costi affidati ai privati, ad eccezione di quei 154.203 mila euro che il Comune dovrà spendere per l'asfaltatura finale e l'installazione dei punti luce.

Ma l'apertura di via Vespucci comporterà la chiusura di viale Carducci (nella foto):  è quanto emerso dall'ultimo consiglio comunale dello scorso giovedì 21 febbraio, durante il quale il capogruppo del Partito democratico Alessandro Bortoluzzi ha sottolineato la precarietà dei parcheggi in area Zanussi e il problema costituito dalle auto parcheggiate di fronte alla stazione ferroviaria. "Con l'apertura di via Vespucci ci saranno soluzioni anche per l'utenza della stazione?", è stato il quesito posto da Bortoluzzi.

"L'apertura di via Vespucci comporterà la chiusura di viale Carducci - ha annunciato Claudia Brugioni, assessore alla Viabilità - Verranno adottate delle soluzioni di collegamento tra via Carducci e la stazione. La chiusura di viale Carducci porterà all'eliminazione dei 32 stalli di parcheggio dell'area e si penserà a una soluzione alternativa per questo aspetto".

Conegliano sta certamente cambiando faccia in tema di parcheggi e di viabilità: marzo pare essere un mese rilevante in questo senso. La prossima settimana, oltre alla partenza del cantiere di via Vespucci, avrà inizio una seconda rivoluzione dei parcheggi: dal 4 marzo, infatti, non si potrà più usufruire della sosta gratuita del sabato pomeriggio, sostituito da un'ora di parcheggio gratis e da un quarto d'ora negli altri giorni per poter compiere veloci commissioni. Soluzioni dagli esiti sicuramente visibili già dai prossimi mesi.

(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2smodern

// Storie di Sport