Conegliano, dal Partito democratico e da Cambiamo Conegliano una mozione sul gioco d'azzardo

In vista del prossimo consiglio comunale a Conegliano programmato per giovedì 21 febbraio, i consiglieri del Partito democratico e della civica Cambiamo Conegliano hanno presentato una mozione riguardante il gioco d'azzardo.

Nello specifico, i consiglieri richiedono la predisposizione di un regolamento per la prevenzione e il contrasto delle patologie legate al gioco d'azzardo, patologie considerate oramai una vera e propria malattia sociale, visti gli effetti e le conseguenze, sia sul piano pratico che economico, per il giocatore e la sua famiglia.

Come gli stessi firmatari della mozione sottolineano, il gioco d'azzardo crea una vera e propria dipendenza e un impulso a cedere al desiderio di fare scommesse. Si tratta, inoltre, di una patologia che ha visto negli ultimi anni un certo incremento anche in Italia, con una certa incidenza anche tra i soggetti minorenni.

Per questo i consiglieri richiedono un regolamento in grado di stabilire i criteri di posizionamento dei bancomat e la loro distanza dalle sale dove si trovano gli apparecchi di gioco e il divieto di installazione di insegne luminose all'esterno delle attività commerciali.

Il regolamento deve inoltre contribuire a limitare le conseguenze sociali dell'offerta di gioco su fasce di consumatori psicologicamente più deboli e contrastare ogni forma di infiltrazione criminale nell'economia cittadina quale, ad esempio, il prestito ad usura per debiti contratti al gioco.

Inoltre, secondo quanto affermato dai consiglieri nel testo della mozione, il regolamento deve disincentivare il gioco che da compulsivo degenera nella dipendenza patologica; deve tutelare i minori e contenere i costi sociali, umani ed economici derivanti dall'assiduità del gioco d'azzardo.

(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2smodern

// Storie di Sport