Conegliano si prepara al Natale, arrivati dalla Val di Fiemme i tronchetti di solidarietà

Il Natale coneglianese inizia a scaldare i motori: sono arrivati i tronchetti che sostituiranno i tradizionali abeti nella città del Cima. Ad annunciare l'inizio di quelli che saranno di fatto i lavori di allestimento del Natale 2018 a Conegliano è l'assessore Claudio Toppan, che con un annuncio pubblicato sui social ha segnalato l'arrivo dei tronchi di abete rosso della Val di Fiemme, valle dolomitica nel Trentino orientale, ricavati dagli alberi caduti nella notte tra il 29 e il 30 ottobre.

I tronchi sono arrivati alla Legnami Barel di Santa Lucia di Piave, dove sono stati lavorati per realizzare i tronchetti che verranno esposti nel periodo natalizio. Questi tronchetti racchiudono un significato particolare: come era stato spiegato lo scorso 14 novembre, in occasione della presentazione della nuova edizione del Natale a Conegliano, si tratta di veri e propri tronchetti della solidarietà, che saranno distribuiti ai commercianti e posti al di fuori dei loro negozi.

Un segno di vicinanza a quelle popolazioni che, a causa del maltempo, hanno visto i propri territori perdere il proprio splendore passato. Se i tronchetti non saranno di provenienza bellunese, dove il maltempo ha causato i maggiori danni in Veneto, la "colpa" è da imputare solamente ad una questione burocratica: nonostante ciò è evidente come l'intento sia quello di veicolare un messaggio di solidarietà, in occasione del Natale che da sempre è anche sinonimo di vicinanza.

Messaggio che è stato colto dalla stessa popolazione della Val di Fiemme, in una lettera accorata indirizzata al sindaco Fabio Chies. Ormai l'inizio di dicembre si sta avvicinando e se i "tronchetti della solidarietà" sono arrivati, è ormai palese come la città di Conegliano sia ai blocchi di partenza per vestirsi a festa per questa edizione 2018 del Natale.

(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: Facebook, Legnami Barel).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport