E’ un percorso lungo 50 anni, una bella storia fatta di persone, di incontri e di voglia di dare risposte ad un territorio. La "Nostra Famiglia" di Conegliano sabato 13 ottobre, alle ore 10, festeggia l’importante traguardo con una celebrazione eucaristica in duomo presieduta dal vescovo Corrado Pizziolo e, a seguire, con un momento conviviale in piazza Cima.

Era il 1965 quando la giunta comunale di Conegliano accolse l’idea di Dina Orsi, essore nota nella provincia di Treviso per le sue politiche innovative, pensò di realizzare un centro di riabilitazione per minori e adolescenti con disabilità e ne propose la costruzione sulla collina di Costa. La Nostra Famiglia realizzò una struttura moderna a forma circolare e l’attività iniziò nel 1968, con i primi 70 bambini. Fu il primo centro in Veneto dell’Associazione.

Oggi il presidio di Costa ha una valenza regionale ed è polo di riferimento per le altre sette sedi presenti in Veneto a Treviso, Oderzo, Mareno di Piave, Padova, Vicenza e San Donà di Piave, fino alla sede di Pieve di Soligo, ultima nata e specializzata per giovani adulti post traumatici.

Conegliano nostra famiglia 50 anni 2

Il presidio di riabilitazione, 1.200 bambini accolti negli ambulatori. 
Il centro accoglie giornalmente circa 200 bambini a ciclo diurno, 16 a ciclo continuo e 1.200 in modo ambulatoriale. Ogni anno l’Irccs Medea, sezione scientifica dell’associazione, si prende cura di mille giovani pazienti, provenienti anche da fuori regione. Il servizio è garantito dalla presenza di 250 operatori, con percorsi di trattamento specifici per patologia e gravità del quadro clinico stilati sulla base di criteri di buona pratica clinica, Pdta dedicati, ricerche e linee guida validate dalla comunità scientifica. I diversi progetti offrono la possibilità di una presa in carico nella forma di diurnato riabilitativo con frequenza alla scuola statale dell’infanzia, primaria, secondaria di primo grado e centro di formazione professionale accreditato dalla Regione Veneto.

Il primo istituto scientifico in Veneto.
Nel 1998 i Ministeri della sanità e dell’università hanno riconosciuto la qualità del lavoro sanitario e di ricerca di Conegliano e hanno decretato il riconoscimento a questa sede di polo per il Veneto dell’Irccs Medea: Conegliano è così la prima struttura sanitaria del Veneto a diventare istituto di ricovero e cura a carattere scientifico. Nella sede di Costa opera l’unità ospedaliera ad alta specialità per le gravi disabilità in età evolutiva, che accoglie neonati, minori e adolescenti con disturbi complessi e lavora in rete con neonatologie, pediatrie, servizi di neuropsichiatria infantile, Ulss, aziende universitarie e centri di ricerca ed è polo di riferimento per la diagnosi e la cura di una serie di malattie rare. Nella sede di Pieve di Soligo opera l’Unità per la riabilitazione neuropsicologica dopo gravi traumi e cerebrolesioni di giovani adulti. Le due unità sono dotate di 65 posti letto: trenta per degenza a tempo pieno e 35 per day hospital.

La ricerca scientifica in rete con l’Europa.
Presso l’Irccs Medea sono attive quattro linee di ricerca: in neuroscienze riabilitative, in psicopatologia dello sviluppo, in neurobiologia e in bioingegneria. Nell’ambito di queste linee, sono in corso tredici progetti sostenuti dal Ministero della salute, dalla Comunità Europea, dalla Regione Veneto, da Telethon, da aziende private e fondazioni. Questa vivace attività di ricerca si concretizza poi in una produzione scientifica su riviste internazionali di primo livello. L’attività clinica e scientifica dell’Irccs e gli stretti rapporti con i dipartimenti della salute della donna e del bambino e di neuroscienze dell’Università di Padova consentono inoltre alla sede di Costa di essere parte essenziale della rete formativa per le scuole di specialità in neuropsichiatria infantile e fisiatria, per il dottorato di scienze pediatriche e medicina di comunità oltre che sede di tirocinio per psicologi ed altre figure di elevata qualificazione. L’Irccs Medea di Conegliano ha contribuito in modo determinante alla redazione della versione per bambini e adolescenti di Icf, la Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute adottata dall’Oms.

Conegliano nostra famiglia 50 anni 3

Primi in Veneto nella formazione dei fisioterapisti.
Dal 1970 la Nostra Famiglia, prima nel Veneto, ha avviato a Conegliano i corsi di formazione per fisioterapisti e dal 1998 è attivo l’attuale corso di laurea in convenzione con la facoltà di medicina e chirurgia dell’Università di Padova, che vede ogni anno centinaia di domande per i 25 posti disponibili. A Conegliano ha sede anche l’unico corso di laurea per terapisti occupazionali del triveneto. Oltre che essere accreditata come centro di formazione per le professioni sanitarie, la Nostra Famiglia è riconosciuta anche dal Ministero dell’Istruzione e dall’Ufficio Scolastico Regionale quale centro qualificato per la formazione e l’aggiornamento del personale della scuola.

Consulenza sulle tecnologie più avanzate.
Nella sede di Conegliano e Pieve di Soligo è attivo un Centro ausili che è nella rete italiana ed europea dei centri di consulenza sulle tecnologie più avanzate in materia di sostegno alle autonomie della persona con disabilità. A Pieve di Soligo è attivo anche il centro mobilità che – in collaborazione con le Commissioni patenti e la Motorizzazione civile – valuta gli ausili e la personalizzazione degli automezzi per consentire la guida in stato di sicurezza alle persone disabili.

(Fonte e foto: La Nostra Famiglia Conegliano).
#Qdpnews.it