Cocaina pura in azienda: arrestato l'amministratore delegato della "Carma Cucine" di Colle Umberto

113 Cocaina a Colle Umberto 2In uno scatolone tra le vernici, i solventi e gli attrezzi del mobilificio del quale era stato operaio e che aveva da poco rilevato, aveva nascosto circa 300 grammi di cocaina purissima, pronta per essere smerciata per una cifra oltre i 100 mila euro. 

Selim Osmani, 48enne albanese residente a Villorba, già noto alle forze dell'ordine per piccoli precedenti legati alla droga, attuale amministratore delegato della "Carma cucine"  di via 1° Maggio a Colle Umberto, è stato arrestato sabato scorso dagli agenti della squadra mobile di Treviso all'interno dell'azienda, grazie all'ausilio dell'unità cinofila della Guardia di Finanza, e trasferito quindi a Santa Bona.

Gli investigatori della squadra mobile sono arrivati all'operaio-imprenditore balcanico dopo aver intercettato ed arrestato nella stessa giornata un "corriere" connazionale, rifornitosi proprio nel mobilifico vittoriese: il 33enne Fidan Muji, anche lui cittadino albanese, ma residente in Germania, era stato fermato, per un normale controllo stradale, al casello autostradale di Godega.

113 Arresti per droga Colle Umberto
Nell'utilitaria Peugeot del giovane straniero, però, non erano stati ritrovati mobili del rinomato distretto trevigiano-pordenonese, ma 110 grammi di cocaina. Dall'analisi del navigatore satellitare dell'automobile, i poliziotti sono risaliti al pernottamento in un albergo della zona e al successivo passaggio alla "Carma cucine".

(Fonte: http://questure.poliziadistato.it/).
(Foto: www.reteveneta.it).

// Storie di Sport