Rotatoria del Menarè, sponsor cercasi per il decoro e lo sfalcio. Coletti: "Ma il lavoro spetta all'Anas, non ai comuni"

“Spetta a Anas farsi carico della manutenzione della rotatoria di accesso alla zona industriale sul Menarè”. Oggi l'ampio rondò al confine tra ben tre Comuni (Conegliano, Vittorio Veneto e Colle Umberto) lungo la statale 51 di Alemagna si presenta in buone condizioni, falciato e discretamente ordinato.

Ma è il frutto dei periodici interventi di manutenzione che le tre amministrazioni comunali realizzano a turno. La più recente, ad esempio, è stata curata dagli operai vittoriesi, e le giunte di Conegliano e Vittorio stanno dialogando per programmare i prossimi sfalci, che vedono coinvolta anche Colle Umberto.

Il sindaco di quest'ultimo Comune, Sebastiano Coletti, è tuttavia del parere che non spetti ai municipi ma ad Anas, gestore della strada, curare la parte interna della grande rotatoria. Cosa che secondo quanto risulta al giovane primo cittadino non è mai stata fatta, “delegando” così l'onere ai Comuni, enti locali che da anni versano in condizioni quasi d'emergenza in tema di personale.

Non è escluso che a settembre il comitato di vigilanza sull'accordo di programma che nell'ultimo decennio ha modificato la viabilità nel Menarè si riunisca e affronti l'argomento.

Se Anas e Comuni non dovessero trovare un accordo ci potrebbe essere una “terza via” per garantire decoro e sicurezza alla rotatoria di accesso alla zona industriale, attorno alla quale circolano ogni giorno decine di migliaia di veicoli: cercare e trovare uno sponsor che se ne prenda cura in cambio dell'esposizione personalizzata della sua insegna, come accade già per esempio sul rondò della circonvallazione di Conegliano allo svincolo per il casello autostradale di A27 e A28.

(Fonte: Redazione Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.