Colle Umberto e Godega, dopo gli episodi di maltempo, i sindaci: "Abbiamo chiesto lo stato di calamità"

Dai municipi di Godega di Sant’Urbano e di Colle Umberto sono partite le richieste, rivolte alla Regione del Veneto, per l’apertura della procedura di calamità naturale.

La decisione, concordata dai due Enti locali, si è resa necessaria in seguito agli eventi eccezionali di maltempo e alla violenta grandinata di sabato 6 luglio, che hanno causato notevoli danni a privati, aziende e proprietà pubbliche.

"Ho segnalato i danni civili alle abitazioni, agli stabilimenti agricoli e industriali e alle culture - ha spiegato il sindaco di Colle Umberto, Sebastiano Coletti -. Sia io che la collega di Godega abbiamo inviato la medesima lettera all’Ente regionale".

"Spero - prosegue - i funzionari di Venezia vengano a fare un sopralluogo alle zone industriali, dove le aziende hanno avuto danni ingenti alle coperture e, conseguentemente, all’interno dove si è riversata abbondante acqua su macchinari e materiali".

"Questa mattina - fa eco il primo cittadino di Godega Paola Guzzo - ho spedito la richiesta. Ora attendiamo con l’auspicio che venga accolta la nostra istanza dalla Regione Veneto. La criticità della situazione è stata confermata dai numerosi cittadini che sono venuti in municipio per informarsi sul da farsi, avendo subito pesanti danneggiamenti. Come Comune abbiamo verificato esserci dei problemi al padiglione fieristico".

Per quanto riguarda l’agricoltura, e in particolare i vigneti, tanti viticoltori oggi sono usciti nei campi per effettuare i trattamenti di rito per cicatrizzare le ferite subite dalle piante e dai grappoli. In alcuni casi sembra che la perdita del raccolto raggiunga il 50 per cento.

La grandine ha toccato marginalmente il territorio e le aziende di San Fior. Come ha riferito il sindaco Giuseppe Maset, in alcuni casi sono stati distrutti i pannelli fotovoltaici e rotte le coperture dei capannoni. Dal momento che l’entità dei danni è bassa rispetto a quelli dei comuni limitrofi, San Fior non ha avviato la richiesta di calamità naturale. Il comune di Cordignano prenderà in esame questa ipotesi nella riunione di giunta che si terrà domani pomeriggio.

(Fonte: Loris Robassa © Qdpnews.it).
(Foto: Vigili del Fuoco).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport