Gli sconfitti a Colle Umberto: "Abbiamo fatto il massimo, ma onore al merito al vincitore. Opposizione costruttiva"

Tre liste potevano danneggiare nel risultato i candidati di Lega e Centro destra, e così è stato a Colle Umberto, dove alla fine, pur con meno voti rispetto alla precedente competizione si è imposto l’avvocato Sebastiano Coletti. Gli sconfitti Cinzia Uliana per la Lega e Ivano Piccin per Il futuro Comune, la civica di centro-destra, hanno comunque preso atto senza particolari rimpianti, convinti di aver fatto quanto possibile per ottenere il massimo, anche se il risultato uscito per le europee aveva alimentato qualche ottimismo.

Pensavamo di fare meglio, comunque onore al merito al vincitore - è il commento di Cinzia Uliana -, il nostro calcolo è stato diverso: più del traino delle europee il fatto è che ha preso tutti i voti dei partiti contrari alla Lega. Non è dipeso nemmeno dal fatto di essere andati divisi, fossimo stati anche insieme con l’altra lista, magari si perdeva lo stesso. Era impossibile  comunque andare insieme, non c’erano idee che potevano essere condivise, era assodato e lo abbiamo fatto per scelta dopo ponderate riflessioni. Speravamo che facessero di meno gli altri in realtà. In consiglio comunale sarò con Scotton”.

Sull’altro fronte de Il Futuro Comune qualche recriminazione Ivano Piccin ce l’ha, pur rispettando il voto degli elettori collumbertesi. “ Ci aspettavamo di più ma è sempre il cittadino a scegliere e hanno scelto la continuità – afferma Piccin -. Loro hanno uno zoccolo duro che hanno più o meno mantenuto, ma in effetti siamo stati battuti allo sprint: peccato perché avevamo anche gente competente e un programma secondo noi più valido. Per quanto ci riguarda faremo una opposizione costruttiva, e vedremo che farà la Lega. Se l’amministrazione presenterà progetti validi, nessuna preclusione a portarli avanti, come la sicurezza sulle strade, i doposcuola, il sociale, basta che sia per il paese”.

(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport