Colle Umberto, colpito da malore pensionato 69enne, riesce a parcheggiare e muore in auto, inutili i soccorsi

Viene colpito da un malore, riesce a fermare l’auto e tenta di uscire ma rimane accasciato sul sedile. Una morte drammatica quella di questa mattina a Colle Umberto, in via Modena. Inutili sono stati i soccorsi tempestivi prima di due passanti e poi dei medici del Suem per L.R., 69 anni, pensionato ed ex falegname, residente al confine con Vittorio Veneto.

Il poveretto era uscito da poco di casa e si stava recando in auto verso Conegliano: la macchina era stata vista passare da un conoscente che stava passeggiando in paese con un amico, e che l’ha notata dopo qualche minuto parcheggiata in modo strano in un passo carrabile tra via Modena e via San Marco con la portiera aperta

Avvicinatisi i due hanno visto che il pensionato era ormai cianotico: colpito con ogni probabilità da un infarto non aveva fatto in tempo e non ha avuto la possibilità di chiamare aiuto. Lo hanno estratto dall’abitacolo e adagiato a terra, e hanno dato l’allarme cominciando subito le prime manovre per una rianimazione che purtroppo non c’è stata. Inutile anche l’intervento dei medici e operatori del Suem che hanno potuto solo alla fine constatarne la morte. Il corpo dell’uomo è stato portato all’obitorio di Vittorio Veneto.

(Fonte: Redazione Qdpnews.it)
(Foto: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport