Ivano Piccin e il Futuro Comune: "Lista di giovani per rilanciare il paese: collegamenti con le ciclabili e mercato rionale"

Ivano Piccin con la sua lista Il Futuro Comune ha programmato ormai una serie di incontri nel corso dei quali la presenterà ai cittadini: “Non vediamo l'ora di farci conoscere e condividere i contenuti del nostro programma con tutti: saremo presenti sul territorio e, per chi volesse, sarà possibile prendere visione dei contenuti del nostro programma che verrà poi pubblicato in versione integrale anche sul sito del comune”. Le date sono già fissate sul profilo Facebook della lista civica che raccoglie diverse anime delle proposte politiche del territorio pur trovando una collocazione ideale nel centro destra, con il sostegno di Indipendenza Veneta.

Con i miei 70 anni sono il decano della lista, il nonno, quello con l’esperienza maggiore, grazie anche alla mia militanza nella Protezione Civile – spiega Ivano Piccin –, ma siamo ben vivaci: per il resto coloro che sono con me in lista rappresentano un gruppo che si trovava da diversi mesi, gente che ha voglia di fare qualcosa per il comune, che vuole mettere a disposizione tempo e professionalità per portare avanti un progetto al passo con i tempi attuali, e fari rivivere un paese che è quasi morto”.
Insieme a Ivano Piccin, con esperienza amministrativa troviamo solo Alvise Cherubin ed Enos Baggio, ex assessore nelle giunte di Giuseppe Donadel : “Ma abbiamo una squadra organica e amalgamata, giovanissima e piena di entusiasmo”. 

Ecco allora Fabio Rova, laurea in economia e commercio, imprenditore agricolo, Sara Toffoli, impiegata commerciale con laurea in mediazione culturale, Carlo Zanette, imprenditore agricolo, Xenia Polentes, laurea in scienze politiche, dipendente di una struttura riabilitativa, Christian Pizzol, ragioniere e agente di commercio, Marina Michelon, estetista, Tiziana Buffoni, laurea in Giurisprudenza, impiegata di un ente di riabilitazione, Walter Angelo Balbinot, perito tecnico, impiegato, Alvise Cherubin, Laurea in Conservatoria beni culturali, impiegato, Mauro Andreetta, perito meccanico, artigiano, Enos Baggio, imprenditore, ex assessore, Tiziana Gottardi, perito turistico, agente di commercio.

Come già annunciato gli obiettivi sono chiari: “Il comune è tutto da rilanciare, soprattutto la sinergia con gli altri comuni, qui siamo diventati un’isola – afferma Piccin – e noi rispetto agli altri vogliamo cooperare in sinergia per salvaguardare il territorio dell’Unesco, l’ambiente, la riscoperta dei centri storici, la mobilità slow, ma bisogna creare le infrastrutture e i collegamenti che finora non sono stati fatti. Concretamente come obiettivo abbiamo anche quello di creare nuovi spazi giovani, creare un mercato settimanale, luoghi di aggregazione. Riscoprire a agevolare i negozi di vicinato, soprattutto per le fasce anziane”.

(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: Il Futuro Comune).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport