Questa mattina a Colle Umberto l'addio a Carlo Fiorot, stroncato da un infarto nella casa di montagna

Ha destato grande cordoglio in paese, soprattutto nella frazione di San Martino dove ha vissuto ed era molto conosciuto, la morte improvvisa di Carlo Fiorot (nella foto),  64 anni, pensionato, dopo aver lavorato per decenni all’Alpina di Conegliano.

E questa mattina proprio nella parrocchiale di San Martino alle 10 sarà celebrato il funerale, al termine del quale la salma proseguirà per la cremazione. Fiorot è stato trovato morto giovedì, nella sua casa di montagna, nel pordenonese, dove si era recato per fare dei lavoretti di manutenzione, dalla moglie.

“Si era steso sul divano dopo aver pranzato con la moglie, perché si sentiva stanco, e non aveva molta voglia – racconta un amico – e la moglie rientrata dopo qualche minuto in casa, lo ha trovato privo di vita”. Lo ha fulminato un infarto improvviso, ma aveva già avuto in passato dei problemi cardiaci, dai quali si era ristabiito dopo le cure. Ma  questa volta non gli hanno lasciato scampo. Inutile è stato ogni tentativo di rianimazione.

Fiorot era molto attivo anche nell’ambito della società sportiva del calco San MartinoColle dove collaborava alla manutenzione del campo sportivo di via Goldoni, e tutti sono vicini nel cordoglio alla famiglia colpita duramente dall’improvvisa scomparsa. Ha lasciato nel dolore più grande la moglie Angela, il figlio Igor, il fratello, nipote e zii e parenti, oltre ai moltissimi amici che lo apprezzavano in paese.

(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: Onoranze funebri Dassiè).
#Qdpnews.it

// Storie di Sport