Pesticidi a Colle Umberto, la denuncia del M5S. Il sindaco Scarpis: a breve i controlli

“Nei prossimi mesi ci saranno senz’altro i controlli da parte della Polizia locale sull’uso dei disseccanti vietati”. Ad annunciarlo è il sindaco Edoardo Scarpis, a margine di alcune segnalazioni arrivate in questi giorni, anche da parte del consigliere comunale in quota 5 Stelle Ezio Marani.

“Siamo a conoscenza delle lamentele sulla presenza nel territorio delle strisce di erba secca. In questa fase è impossibile dire di cosa si tratti e, se di disseccanti si tratta, se questi siano stati usati prima o dopo l’ordinanza specifica – ha puntualizzato il primo cittadino – Per il futuro questi dubbi non ci saranno e i controlli saranno attuati, oltre che da parte nostra, anche da parte dei consorzi dei produttori”.

L’ordinanza sindacale risale al primo marzo e non è stata firmata solo da Colle Umberto, ma anche dai Comuni di Vittorio Veneto, Conegliano, San Pietro di Feletto e Tarzo. Nel mirino è finita una precisa lista di prodotti chimici. A Colle Umberto alcune segnalazioni sul potenziale uso di pesticidi sono arrivate recentemente da parte del consigliere comunale Ezio Marani, che ha riferito di aver notato sul territorio delle strisce di erba secca che potrebbero essere dovute all’uso dei disseccanti.

In questo momento, oltre a non conoscere la sostanza utilizzata se di questo si tratta, non è dato sapere se l’eventuale uso di disseccanti sia avvenuto prima o dopo la pubblicazione dell’ordinanza di divieto. Marani ha espresso comunque la propria condanna in merito all’uso di diserbanti chimici, auspicando una svolta più ecologica dell’agricoltura, come sembra dover avvenire in seguito alla recente ordinanza ed anche agli inviti indirizzati di recente al mondo agricolo dal presidente della Regione Veneto Luca Zaia.


(Fonte: Alberto Della Giustina © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2smodern

// Storie di Sport