Cison, il primo consiglio comunale di Cristina Da Soller si apre con un minuto di silenzio per Alessandro Sartor, la banda per l'inno di Mameli

Si è svolto ieri sera in sala consiliare a Cison di Valmarino il primo consiglio comunale del sindaco Cristina Da Soller. Visibilmente emozionata la Da Soller ha chiesto in apertura un minuto di silenzio in ricordo di Alessandro Sartor, definito “il caro amico Ale” che sicuramente sarebbe stato presente alla sua prima uscita da sindaco.

A rendere ancor più suggestivo e solenne il rito del giuramento sulla costituzione, ha contribuito la presenza della banda musicale cittadina che ha eseguito l’Inno di Mameli nella splendida sala consiliare gremita di pubblico. La comunicazione più attesa era quella di nomina degli assessori. Non ci sono state sorprese visto che la scelta del sindaco è caduta su Loris Perenzin 52 enne artigiano e su Cristina Munno, 43 anni, demografa storica.

Loris Perenzin, sfruttando la sua lunghissima esperienza amministrativa, ricoprirà la carica di vice sindaco e si occuperà dei referati dei servizi sociali, dell’edilizia privata, del patrimonio e manutenzioni e della viabilità, mentre Cristina Munno sarà assessore alla cultura, ai servizi demografici, alle politiche giovanili e alla terza età. Capogruppo di maggioranza sarà Marco Zanin, mentre la scelta della minoranza è andata su Samuele D’Agostin.

Ad inizio consiglio è stata votata la surroga del dimissionario Nicola Possamai della lista “I responsabili” con Luca Viol. Il sindaco Da Soller ha poi ringraziato tutti coloro che l'hanno aiutata e sostenuta in questi mesi, assicurando che si prenderà cura di un comune prestigioso che ha ereditato dalle precedenti amministrazioni, con serietà e determinazione, mettendo il benessere dei cittadini al centro del suo impegno.

(Fonte: Giancarlo De Luca © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® Riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

// Storie di Sport