Cappella Maggiore, le opere di Cillo volano in Estonia, da oggi una grande antologica dell'artista al museo Okase di Tallin

A pochi anni dalla sua morte cresce ancora la fama internazionale dell’artista di Cappella Maggiore, Luigi Cillo. Anzi ancora di più. Da oggi 28 giugno e per un mese, al 28 luglio 2019 le sue opere raccolte in una antologica saranno esposte al Museo Evald Okase di Tallin, in Estonia. Un evento curato da Duilio Dal Fabbro, esperto d’arte moderna, e appassionato cultore delle opere degli artisti locali, che sono esposte alla Gacma Gallery, Pinacoteca comunale di Cappella Maggiore. Che Cillo sia ora conosciuto in un paese lontano come l’Estonia, diventa un vanto: dopo aver sfondato all’estero in Sudamerica, in Svizzera e altri paesi ancora grazie anche alla sua partecipazione alle Biennali di Venezia, si è aperta per il grande artista cappellese la strada verso il Nord Europa.

“Il titolo della antologica “Spirituali emozioni sulla natura” – spiega Duilio Dal Fabbro - deriva da una suggestiva esposizione internazionale che ripercorre, attraverso un viaggio straordinario, la pittura di Luigi Cillo, soprattutto degli ultimi due periodi creativi più significativi della sua poetica compositiva. Le opere dei giardini, compresi i diversi paesaggi, e delle nostre montagne. In mostra troveremo alcuni esempi di tali opere; una mezza dozzina di capolavori delle “Dolomiti”, testimonianze di bellezze naturali e metafora della sua ultima scalata e del suo ultimo respiro verso la conquista di un linguaggio originale”.

“Siamo orgogliosi e onorati che le opere di un nostro illustre concittadino escano ancora una volta dai nostri confini – afferma il vicesindaco Mariarosa Barazza – ed essere riconosciute e apprezzate anche in nord Europa. Sicuramente c’è tutto il nostro apprezzamento per l’iniziativa e quanto si sta facendo per far conoscere un artista molto importante a livello nazionale. Mi ricordo ancora i festeggiamenti in consiglio comunale e il riconoscimento per i suoi 90 anni”.

(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: Duilio Dal Fabbro).
#Qdpnews.it

// Storie di Sport