Cappella Maggiore: nuova targa per il 150esimo anniversario del nome grazie allo studio dei giovani di Nuova Voce

Si è conclusa nei migliori dei modi la serata del 150esimo anniversario del nome di Cappella Maggiore, avvenuta il 10 novembre scorso, e fortemente voluta da Nuova Voce, associazione giovanile di Cappella Maggiore e Anzano, nata a luglio di quest’anno.

Nel corso della serata, infatti, è stato esposto il percorso storico che ha preceduto il decreto regio 4098 del 10 novembre 1867 che ha sancito la conversione del nome di "Cappella" in "Cappella Maggiore". Come dichiarano i membri dell’associazione “purtroppo le ragioni non sono ancora note perché manca il documento ufficiale della delibera del consiglio comunale di Cappella del 21 Maggio 1867. Di sicuro sarà nostro impegno perseguire la ricerca di tale documento in tutte le sedi opportune. Piccola rivendicazione: senza Nuova Voce la memoria e il ricordo di questo passaggio fondamentale della storia del nostro comune sarebbe rimasto nel totale dimenticatoio”.

Le ricerche sono state possibili in particolare grazie al referente storico e archivistico dell'associazione, Amedeo Dal Fabbro, consigliere di minoranza di Cappella Maggiore. I suoi studi sono partiti dall'archivio comunale e parrocchiale per proseguire in quello diocesano, di Stato a Treviso e centrale a Roma.

A fine serata è stato possibile posizionare una targa in memoria dell’anniversario nella sala consiliare di Cappella Maggiore, accolta dal sindaco Vincenzo Traetta. Orgoglio e fervore anima i giovani di Nuova Voce che concludono così: “Siamo rimasti sorpresi dal grande numero di iscrizioni di soci sostenitori che ci sono state in seguito alla serata, e alle altrettante richieste pervenuteci. Questo ci consente di essere già in 41 iscritti all'associazione con la campagna tesseramento ancora da iniziare”.

(Fonte: Francesca Rusalen © Qdpnews.it).
(Foto: Nuova Voce).
#Qdpnews.it 

0
0
0
s2smodern

// Storie di Sport