Anche Cappella Maggiore ricorda la Grande Guerra, domani la presentazione del libro di Costacurta

1917-2018: 99 anni di storie e ricordi sfumati, oggi sempre più vivi grazie alle numerose iniziative delle amministrazioni comunali e degli alpini della Marca Trevigiana a memoria dei terribili fatti della Prima guerra mondiale. Storie di eroi e di persone comuni, ricordi indelebili o sbiaditi, racconti di grandi condottieri e di umili testimoni del nostro passato.

Di questo e molto altro si parlerà nel municipio di Cappella Maggiore domani, venerdì 3 novembre dalle ore 20.30, grazie alla preziosa ricerca storica di Angelo Costacurta, ex sindaco di Cappella e docente di viticoltura nelle università di Padova e di Udine.

Varie Qdpnews profughi in fuga
Costacurta, infatti, presenterà il suo ultimo lavoro "Cappella Maggiore - Storie di gente nell'anno di Caporetto”, edito da Kellermann: un libro che raccoglie oltre un centinaio di lettere e cartoline dell’anno della fame 1917-1918, che fu vissuto dai profughi del Piave fuggiti dopo l'occupazione austro-tedesca e dai soldati che si trovavano al fronte o prigionieri nei lager nemici.

La serata, che si inserisce nell’ampio panorama del centenario 1918-2018, sarà introdotta da Sergio Tazzer, già direttore del Tg regionale Rai e autore di numerosi saggi dedicati al primo conflitto mondiale.

(Fonte e foto: Luca Nardi © Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2smodern

// Storie di Sport