Cappella Maggiore, Traetta candidato sindaco per il dopo Barazza: "Puntiamo ai servizi per la persona e alla sicurezza idrogeologica"

Punta alla sicurezza idrogeologica e al sociale Vincenzo Traetta, neo candidato sindaco nell’omonima lista civica e successore politico di Mariarosa Barazza, attuale prima cittadina che ha coperto questo ruolo per due mandati. Barazza, appunto per questo, non è più ricandidabile ma ha già dato l’investitura ufficiale a Traetta in una conferenza stampa di presentazione tenutasi alla biblioteca civica qualche giorno fa e ha confermato la sua presenza nella squadra di lavoro che porterà Traetta fino al voto ed eventualmente in amministrazione. Dal canto suo l’attuale candidato è già stato assessore e vicesindaco, con deleghe al bilancio.

Anche su questa base Traetta ha parlato di un futuro relativamente tranquillo per Cappella Maggiore: “Il bilancio è solido e mi sento di dire ai nostri cittadini che potremo aprire cinque anni con una certa serenità e tranquillità”, aveva dichiarato alla propria presentazione. Il programma è incentrato su sicurezza e servizi, nonché sul completamento dei programmi iniziati durante i due mandati Barazza. Tra questi gli spogliatoi per il campo sportivo, la riqualificazione di borgo Villa con il percorso turistico sull’olio, ulteriori lavori di miglioramento energetico delle scuole e di miglioramento sismico del municipio.

Si punta anche alla realizzazione di nuovi percorsi ciclopedonali protetti e interventi per la messa in sicurezza idro-geologica del territorio. Spicca inoltre l’ampliamento dei locali dove è collocata la medicina di gruppo per consentire l’attuazione del servizio di medicina integrata, con assistenza continuativa e gestione in loco delle patologie croniche. La volontà è inoltre quella di proseguire la realizzazione dell’unione dei servizi con i Comuni di Sarmede e Fregona per razionalizzare le risorse e dare migliori servizi.

Traetta ha poi sottolineato come priorità la necessità di intervenire sulla sicurezza idrogeologica del territorio, anche visti i recenti cambiamenti del clima. Da tempo a Cappella si parla infatti di pulizia dell’alveo del torrente Caron e per il passato si erano verificati seri smottamenti sulla collina che costeggia via Livel, a seguito di abbondanti piogge.


(Fonte: Alberto Della Giustina © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport