Conegliano, ieri la Giornata della sostenibilità: con Coldiretti più di mille persone in piazza Cima

Pieve di Soligo, Jacopo Da Riva è campione d'Italia con la Primavera dell'Atalanta

Conegliano, radiologia: due giorni di corso di ecografia muscolo scheletrica, con specialisti esperti da tutto il Triveneto

Tasse, affitti, abbonamento: ecco la detrazione universitari

Individuare contenuti di valore per le vendite

Nel repertorio canti tradizionali: il coro Code di Bosco di Orsago a Lucca per la rassegna corale "Lamberto Pietropoli"

Treviso, pronto soccorso Ca' Foncello: inaugurata ieri l'Isola rosa , spazio riservato alle donne vittime di violenza

Gli orfani della "Mummy&Daddy onlus" commuovono Valdobbiadene, un viaggio nella realtà dell'India

Tarzo, cresce il prestigio di Banca Prealpi, premiata agli Mf Global Awards 2019 come migliore realtà bancaria del Veneto

Conegliano, oggi l'addio a Giuseppe Mansi. Don Michele Maiolo: "La morte non è più forte dello spirito"

Lunedì scorso a Sarmede il concerto del coro dei ragazzi delle medie "Non solo a cappella": in anteprima la "Toponimi song"

L'impatto dell'intelligenza artificiale nel marketing

Farra di Soligo, per la terza volta in tre mesi la carovana di nomadi allontanata dalla zona industriale di Soligo

Vittorio Veneto, Paolo Santantonio è il nuovo presidente del consiglio comunale della città

Dopo un incidente la chiamano al cellulare le agenzie infortunistiche. L'avvocato non ci sta: "Carpiti dati sensibili, si indaghi"

Pederobba, rischio chiusura per l'associazione Noi - Circolo "Alfa & Omega". Martedì l'incontro in oratorio per deciderne il futuro

Metalmeccanici, adesione allo sciopero all'80 percento in Provincia: 100 percento all'Electrolux di Susegana

Regione Veneto, stanziati ulteriori 1,5 milioni di euro per finanziare progetti sui modelli di consumo sostenibile

Vittorio Veneto, erba alta nelle rotatorie e rischio incidenti, da ieri lo sfalcio. Fasan: "Ci teniamo al decoro urbano"

Cison di Valmarino: partita la caccia ai talenti inaspettati, aperte le iscrizioni per la quarta edizione di Cison’s Got Talent

Farra di Soligo, inizia l’amministrazione Perencin: ieri sera il primo consiglio comunale, assente il sindaco uscente Nardi

Conegliano, presentato oggi il dossier della sostenibilità: il primo focus promosso da Coldiretti Treviso

San Pietro di Feletto, ieri il primo consiglio comunale. Maria Assunta Rizzo: "Sarò il sindaco di tutti"

Domani a Conegliano il funerale di Giuseppe Mansi, titolare dello storico ristorante-pizzeria "Da Gennaro"

Conegliano, ecco la prima giornata della sostenibilità promossa da Coldiretti Treviso, sabato tutti in piazza Cima

San Fior, Paolo Steffan non si smentisce, e vince il premio letterario italio-russo Raduga, con la sua novella "Fiaba"

Vittorio Veneto, stamattina il primo consiglio comunale della nuova amministrazione. Miatto: "Rincuoriamo i vittoriesi"

San Fior, ieri il primo consiglio comunale. Il sindaco Maset: "Continuiamo quanto iniziato"

Mareno di Piave, molotov nel giardino di casa del rivale in amore: 30enne a processo per minacce e detenzione di armi

Colle Umberto, Coletti giura sulla costituzione e presenta la giunta. "Massimo rispetto e collaborazione con la minoranza"

Ottenere un finanziamento in banca può essere una buona soluzione per mettere in cantiere gli interventi che faranno aumentare il valore della nostra abitazione; in più il prestito è detraibile e i tassi in questo periodo vantaggiosi.

Perché conviene

Per intervenire, gli incentivi fiscali sono molto generosi, ma i lavori costano cari e i soldi comunque vanno anticipati, in attesa di riavere parte del denaro dallo Stato. E questo dissuade molti dall’affrontare la spesa. Una via d’uscita esiste: chiedere un prestito alle banche.

Da anni infatti la maggior parte degli istituti di credito propone i mutui ristrutturazione. Sono simili a quelli che si stipulano per l’acquisto di una casa, ma ottenerli è più facile perché le cifre sono inferiori. E chi li chiede è già proprietario di un’immobile da usare a garanzia e che, secondo le stime, si rivaluterà fino al 19% (12% al netto delle spese per i lavori).

Come si chiede

È sufficiente presentare in banca il preventivo dei lavori e, se necessario, il progetto di ristrutturazione e la domanda di autorizzazione al Comune o la Scia (Segnalazione certificata di inizio attività), redatte dal direttore dei lavori.

Quanto dura

Si può scegliere di far durare il mutuo per lo stesso periodo in cui si ricevono i rimborsi dallo Stato, ovvero 10 anni: in questo modo ogni mese si pagheranno le rate ma ogni anno si otterranno le detrazioni fiscali che compenseranno in parte il finanziamento. I lavoratori dipendenti riceveranno ogni luglio/agosto, mentre i pensionati a settembre, i rimborsi con l’accredito rispettivamente sullo stipendio o sulla pensione. Ma si può anche spalmare il mutuo su un periodo più lungo in modo da pagare rate più basse.

Per la scelta del tasso, è necessario tener presente che quello variabile al momento ha interessi molto bassi, ma c’è il rischio di veder aumentare la rata in futuro, mentre per il tasso fisso rata rimarrà invariata. Qualunque sia la durata scelta, le vantaggiose detrazioni fiscali permettono di abbattere di molto il costo della ristrutturazione.

Facciamo un esempio: se si spendono € 50.000,00 di lavori, la detrazione decennale consentirà di recuperare una cifra che oscilla tra € 25.000,00 (se tutte le opere sono ristrutturazioni classiche) e € 32.500,00 (se sono tutte di efficientamento energetico).

Meglio un mutuo ipotecario o un prestito?

Il mutuo non è l’unico strumento finanziario da valutare, se si decide di riqualificare la propria abitazione.
L’alternativa è un prestito personale che può essere più vantaggioso in caso di importi e tempi di rimborso ridotti, ma non è detraibile fiscalmente.
Quando la somma richiesta sale, il mutuo è decisamente più competitivo.

Cosa possiamo detrarre dal 730?

Nella nostra dichiarazione dei redditi sarà possibile detrarre:
• 19% degli interessi passivi dei mutui per la ristrutturazione (importo massimo interessi su cui calcolare la detrazione: € 2.582,28);
• 36% delle spese di riqualificazione di giardini e terrazzi verdi (importo massimo spese su cui calcolare la detrazione: € 5.000,00);
• 50% delle spese di ristrutturazione “classica” (importo massimo spese su cui calcolare la detrazione: € 96.000,00);
• 50% delle spese per l’arredo di immobili ristrutturati (importo massimo spese su cui calcolare la detrazione: € 10.000,00);
• 65% degli interventi che aumentano l’efficienza energetica di un’abitazione (importo massimo su cui calcolare la detrazione: variabile da € 46.153,84 a € 153.846,15 a seconda dei lavori svolti).

Autore: Alessandra Cinquetti

BP CampagnaRelazione web

beninformati title