Trionfo Zalf al 19esimo Trofeo Città di Conegliano Memorial Sanson, si impone Marco Landi con un poderoso allungo finale

Stagione dei funghi al via, all'Ulss 2 controlli gratuiti e micologi a disposizione per ogni chiarimento

Miane, iniziata la distribuzione delle 100 bottiglie del torchio solidale: il ricavato andrà alla scuola elementare

Il packaging italiano corteggia Messico e Thailandia

Valdobbiadene, scoperto allevamento abusivo in via Garibaldi. Bloccata l’attività in attesa del dissequestro

Conegliano, serpenti in giardino, questione di giorni per la bonifica dell'ex area produttiva di via della Crosetta

Colle Umberto, i Ragazzi del Branco e la solidarietà: dalla secolare sagra i fondi per il parco giochi dell'area verde

Vazzola, esce in bicicletta e non fa ritorno, ritrovata a Tezze nel pomeriggio la sessantenne Lina Schincariol

Vittorio Veneto, chiesetta di San Rocco poco sicura, la messa celebrata all'esterno. Un centinaio di fedeli

Vittorio Veneto, Serravalle blindata per i "foghi" di Santa Augusta, divieto di sosta e transito in tutte le vie del quartiere

Conegliano, mangiano a sbafo e fuggono dalla pizzeria casa della Pasqualina. La titolare: "Non ci credevo, li conosco"

San Fior, al via anche il secondo stralcio, arriva il contributo per trasformare il municipio in edificio a impatto energetico "zero"

Godega Sant'Urbano, auto a fuoco in autostrada A28: nessun ferito, cause in accertamento

Partiti i lavori per la realizzazione della nuova rotatoria di via Cal Bassa e via centro a San Fior di Sotto

Treviso, allerta per i nuovi ingegnosi furti: una ragnatela di colla può dare il via libera ai malviventi

Conegliano, tenta una rapina al supermercato, bloccato minaccia di ferirsi: arrestato dai carabinieri

Conegliano, entro metà settembre un nuovo maxi gioco al parco intitolato ad "Arturo Benedetti Michelangeli"

Treviso, Mom premia chi si abbona con lo smartphone, in arrivo 8 nuovi bus, investimento da 2,2 milioni

Vidor, nuove colonnine elettriche per la ricarica di auto e bici. Cordiali: "Necessario offrire questo nuovo servizio"

Veneto, assunzione medici senza specialità. I medici di famiglia del Veneto a fianco della Federazione degli Ordini

Pieve di Soligo, sbanda con l'auto e finisce nella scarpata, tre feriti lievi sulla provinciale a Solighetto

Duemila chilometri in bici per il Tempio del Donatore a Pianezze: il tour di Marco Toppan per il progetto di recupero

Vittorio Veneto, vandali ai park sotterranei di piazza Meschio, il vicesindaco Posocco: "Occhi elettronici sulle aree a rischio"

Segusino, nuova sfida per Danilo Coppe “Mister Dinamite”: ripulire i boschi abbattuti dalla tempesta Vaia

Farra di Soligo, una vittoria tira l’altra: l’agosto d’oro del campione italiano di ciclocross master 7 Michele Feltre

Veneto, la Giunta Regionale ha varato con due mesi di anticipo la manovra di bilancio 2020-2022 che vale 16 miliardi di euro

Vittorio Veneto, nuovo sollecito ad Autostrade e Anas. Fasan: "Uscita dal casello a rischio", De Nardi : "Punto nero"

Conegliano, dal 1° settembre aumenta l'offerta ferroviaria per chi risiede nell'alta Marca trevigiana

Tovena, sul San Boldo la decima edizione di “Casere Aperte”, un itinerario alla scoperta dei paesaggi montani e delle loro tradizioni

Partiti i lavori per la realizzazione della pista pedonale nella zona “dell’incassero” tra Revine e Vittorio Veneto

Ottenere un finanziamento in banca può essere una buona soluzione per mettere in cantiere gli interventi che faranno aumentare il valore della nostra abitazione; in più il prestito è detraibile e i tassi in questo periodo vantaggiosi.

Perché conviene

Per intervenire, gli incentivi fiscali sono molto generosi, ma i lavori costano cari e i soldi comunque vanno anticipati, in attesa di riavere parte del denaro dallo Stato. E questo dissuade molti dall’affrontare la spesa. Una via d’uscita esiste: chiedere un prestito alle banche.

Da anni infatti la maggior parte degli istituti di credito propone i mutui ristrutturazione. Sono simili a quelli che si stipulano per l’acquisto di una casa, ma ottenerli è più facile perché le cifre sono inferiori. E chi li chiede è già proprietario di un’immobile da usare a garanzia e che, secondo le stime, si rivaluterà fino al 19% (12% al netto delle spese per i lavori).

Come si chiede

È sufficiente presentare in banca il preventivo dei lavori e, se necessario, il progetto di ristrutturazione e la domanda di autorizzazione al Comune o la Scia (Segnalazione certificata di inizio attività), redatte dal direttore dei lavori.

Quanto dura

Si può scegliere di far durare il mutuo per lo stesso periodo in cui si ricevono i rimborsi dallo Stato, ovvero 10 anni: in questo modo ogni mese si pagheranno le rate ma ogni anno si otterranno le detrazioni fiscali che compenseranno in parte il finanziamento. I lavoratori dipendenti riceveranno ogni luglio/agosto, mentre i pensionati a settembre, i rimborsi con l’accredito rispettivamente sullo stipendio o sulla pensione. Ma si può anche spalmare il mutuo su un periodo più lungo in modo da pagare rate più basse.

Per la scelta del tasso, è necessario tener presente che quello variabile al momento ha interessi molto bassi, ma c’è il rischio di veder aumentare la rata in futuro, mentre per il tasso fisso rata rimarrà invariata. Qualunque sia la durata scelta, le vantaggiose detrazioni fiscali permettono di abbattere di molto il costo della ristrutturazione.

Facciamo un esempio: se si spendono € 50.000,00 di lavori, la detrazione decennale consentirà di recuperare una cifra che oscilla tra € 25.000,00 (se tutte le opere sono ristrutturazioni classiche) e € 32.500,00 (se sono tutte di efficientamento energetico).

Meglio un mutuo ipotecario o un prestito?

Il mutuo non è l’unico strumento finanziario da valutare, se si decide di riqualificare la propria abitazione.
L’alternativa è un prestito personale che può essere più vantaggioso in caso di importi e tempi di rimborso ridotti, ma non è detraibile fiscalmente.
Quando la somma richiesta sale, il mutuo è decisamente più competitivo.

Cosa possiamo detrarre dal 730?

Nella nostra dichiarazione dei redditi sarà possibile detrarre:
• 19% degli interessi passivi dei mutui per la ristrutturazione (importo massimo interessi su cui calcolare la detrazione: € 2.582,28);
• 36% delle spese di riqualificazione di giardini e terrazzi verdi (importo massimo spese su cui calcolare la detrazione: € 5.000,00);
• 50% delle spese di ristrutturazione “classica” (importo massimo spese su cui calcolare la detrazione: € 96.000,00);
• 50% delle spese per l’arredo di immobili ristrutturati (importo massimo spese su cui calcolare la detrazione: € 10.000,00);
• 65% degli interventi che aumentano l’efficienza energetica di un’abitazione (importo massimo su cui calcolare la detrazione: variabile da € 46.153,84 a € 153.846,15 a seconda dei lavori svolti).

Autore: Alessandra Cinquetti

beninformati title